Counseling Relazionale

Il Counseling Relazionale è un ramo particolare dell’attività di Counseling, con proprie connotazioni, che si occupa in modo specifico di aspetti della comunicazione e dei rapporti interpersonali. Si sostanzia nella relazione tra Counselor e Cliente, al fine di rendere possibile in quest’ultimo l’emersione e il potenziamento delle sue risorse interne, rimaste da tempo inespresse. L’ascolto nel counseling relazionale è un’esperienza di forte impatto per il cliente, e il saper riflettere i suoi sentimenti e ribadire i contenuti espressi dallo stesso da parte del counselor, rafforza decisamente l’alleanza tra i due. Le competenze multidisciplinari e la trasversale esperienza in differenti contesti umani, conferiscono flessibilità alla mia professione di counselor relazionale. Durante gli incontri con la persona che decide di avvalersi del mio sostegno, do ampio spazio alla narrazione di sé, all’osservazione dei suoi comportamenti e all’esplorazione del suo livello di consapevolezza. Il cliente può parlare di ciò che lo affligge, permettendomi di raccogliere dati sul problema portato alla mia disamina o su accadimenti, che lo hanno spinto a richiedere la mia consulenza. I moti del suo animo, gli affetti, le sue passioni e gli stati emozionali costituiscono il focus della mia attenzione: le criticità emerse, sono emotivamente significative ma non patologiche. Infatti nel caso di patologie psichiche o disturbi di personalità, rinvio la persona ad altri specialisti.

Da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde. Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra. Ogni viaggio comincia con un solo passo.

Lao Tzu

La mia consulenza consente alla persona di acquisire una visione di sé e dei contesti in cui vive e lavora maggiormente concreta, di modo che possa attivare scelte efficaci e funzionali, trasformando e riconducendo a livelli minimi l’impatto delle dinamiche conflittuali. È essenziale che io comprenda quali siano le attitudini e gli interessi del mio cliente, così come quali potrebbero essere le sue opportunità, passando poi a definire insieme gli obiettivi che si intende raggiungere nei successivi incontri. Di centrale rilevanza è la fiducia riguardo al percorso che stiamo intraprendendo: parte della mia professionalità sta proprio nel cercare di infondere nella persona una speranza realistica di trasformazione e di miglioramento di sé e dei suoi rapporti interpersonali, attraverso scelte orientate, volte a promuovere atteggiamenti propositivi e agiti potenzianti.